Summarte. Giovanni Mauriello e Benedetto Casillo mettono in scena “La cantata dei pastori”

Al Summarte il Natale si festeggia in anticipo. Arriva il prossimo 16 dicembre alle ore 21.00 sul palcoscenico di Somma Vesuviana “La cantata dei pastori” con Giovanni Mauriello e Benedetto Casillo. Un racconto di Natale che, per la prima volta, mette in primo piano Razzullo e Sarchiapone, due personaggi napoletanissimi, ma poco frequentati nella drammaturgia teatrale. La Cantata dei Pastori, che da secoli incanta grandi e piccoli, sarà messa in scena con dialoghi comicissimi, canti e musiche aggiunte al testo dalla tradizione popolare che, dal dramma sacro preesistente ci presenta una nuova e originalissima versione con anche rielaborazioni e nuove scritture musicali di Carlo Faiello.

Sarchiapone è un personaggio che interpreto da anni con passione, mi permette di provare un senso di libertà” ha rivelato Mauriello, mentre Casillo ha sottolineato l’importanza di Raffale Viviani “Razzullo è uno scrivano inviato in Palestina per il censimento è essenzialmente comico ed è perennemente affamato.nella rappresentazione terrò presente la veracità e la popolarità del testo di Vivani. Il mio, in altri termini, sarà un Razzullo spiritato ed ingenuo”

Nel corso della serata sarà inoltre, possibile visitare la mostra “SOTTERRANEI” ad opera di Francesco Cocco, in esposizione sino al prossimo 31 gennaio, nella galleria d’arte del teatro Summarte di Somma Vesuviana.

 

Listen radio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: